Comitato recupero complesso monumentale di Maddalene

Ex convento di Maddalene a Vicenza

11 – Restauro altari laterali

Questo intervento iniziato nella primavera del 2009, ha interessato i due altari laterali, attorno ai quali si sono alternati, nel delicato lavoro, gli allievi del primo anno dell’apposito corso organizzato dall’ENGIM (Ente Nazionale Giuseppini del Murialdo) di Vicenza, sotto la guida dell’insegnante Elena Zironda.
Il cantiere – scuola fu attivato grazie alla disponibilità di don Renzo Dalla Vecchia, direttore dell’ENGIM e si concretizzò fin dai primi giorni di marzo grazie ai contatti avviati dallo stesso don Renzo Dalla Vecchia con l’Assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Vicenza arch. Ennio Tosetto.
Il lavoro di recupero fu completato alla fine del mese di giugno 2009.
I due altari seicenteschi, costruiti in pietra tenera dei Berici e marmi policromi, si presentavano in un discreto stato di conservazione. Non vi erano lesioni degne di nota, crepe e fessure, né stacchi e perdite consistenti del supporto. Come per l’altare maggiore, la pietra tenera era ricoperta da uno strato consistente di colore, steso a più riprese nel corso dei secoli, mentre i marmi lucidabili avevano la cromia alterata da polveri e nero fumo.
La pulitura avvenne in modo differenziato su aree precedentemente individuate per le varie tipologie di supporto e di sporco; i paramenti furono discialbati, cioè liberati dall’intonaco con il bisturi e furono poi fatti degli impacchi di carta giapponese e polpa di cellulosa, con tempi di applicazione differenziati a seconda delle zone, quindi furono sciacquati abbondantemente con acqua demineralizzata.
Oggi, tutti e tre gli altari costruiti tra il 1664 ed il 1666, splendono nella loro originaria bellezza, quella voluta dallo scultore Zuanne Merlo, anche se, giova ricordarlo, la fattura dei due altari laterali appena restaurati, evidenzia come non siano da considerare opera di quest’ultimo artista, ma di altri lavoranti della sua bottega. Lo si evince dal confronto con i particolari presenti nell’altare maggiore, dove la mano di Zuanne Merlo è fin troppo evidente per la perfezione e la cura messa nella lavorazione tanto degli arredi quanto degli altari veri e propri.
La cerimonia di inaugurazione si è svolta domenica 19 luglio. Relatore fu mons. Mario Saccardo, storico dell’arte e studioso di artisti vicentini dei secoli scorsi che portò a conoscenza del pubblico i risultati delle sue allora recenti ricerche effettuate in diversi fondi archivistici su Zuanne Merlo, cui fece seguito una relazione sui lavori svolti della responsabile del restauro Elena Zironda.

                 P1010745                                        P1010744

Foto di Antonio Zuin

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: